rjf-Header-1-C
rjf-Header-2

            

ROMARAMA
1110-AREA

Martedì 10 Novembre | h 21:00

Live streaming HD

AREA

OPEN PROJECT

Formazione musicale nacque intorno alla figura di Demetrio Stratos, e poi si sviluppò grazie al talento di Patrizio Fariselli e degli altri componenti, Giulio Capiozzo, Ares Tavolazzi, Paolo Tofani.

read more

Una storia di sperimentazione musicale tra le più impegnative e interessanti. La loro vicenda  è interessante per molti aspetti, e perché ci ricorda che la musica può essere uno strumento politico, un veicolo attraverso il quale intervenire su temi d’interesse sociale, partecipare al dibattito pubblico e alla formazione di una coscienza collettiva.

1111-TOZZI-FAVATA

Mercoledì 11 Novembre | h 21:00

Live streaming HD

MARIO TOZZI & ENZO FAVATA MEDITERRANEO LE RADICI DI UN MITO

Mario Tozzi, divulgatore scientifico, e il musicista Enzo Favata. Una nuova produzione del Roma Jazz Festival basata su una serie di racconti per un lato scientifici, per l’altro musicali,

read more

che fondendosi, mantengono la freschezza della messa in scena. In questo caso Tozzi proporrà alcuni temi legati all’ecologia alla luce delle nuove scoperte, dal canto suo Enzo Favata, presenterà brani in buona parte improvvisati, ampiamente rifacentesi a quella tradizione folklorica che include elementi jazzistici e di tradizioni musicali delle molte parti del mondo.

1112-HAWKINS-DRAKE

Giovedì 12 Novembre | h 21:00

Live streaming HD

ALEXANDER HAWKINS & HAMID DRAKE

Alexander Hawkins, sin dai suoi esordi si è fatto notare per il modo particolare di suonare il piano, tra accenni di musica classica, richiami di hard bop, riferimenti pop, un pizzico di swing,

read more

rendendo il tutto estremamente piacevole. Il raffinato pianista inglese passa con disinvoltura da grandi crescendo a note sussurrate, tra lunghi loop di accordi e incursioni free. Spesso insiste nella ripetizione senza mai esagerare, a volte gioca sui pedali, creando un effetto organo. Lo affianca Hamid Drake, batterista di lunga esperienza, delicato ed inesorabilmente preciso, ma anche molto versatile. Sempre proteso nella costante e istintiva ricerca del suono, che persegue sfruttando ogni cosa, bacchette, tamburi, piatti, al telo sulle pelli, suo immancabile marchio di fabbrica. Si preannuncia un concerto ipnotico, circolare e intenso, in un continuo e vicendevole inseguirsi di due linee parallele che alla fine si ricongiungono.

1113-SOBRAL

Venerdì 13 Novembre | h 21:00

Live streaming HD

SALVADOR SOBRAL

Salvador Sobral è il cantante che ha stregato pubblico e giuria dell’Eurovision Festival conquistando tutti e facendo balzare il suo nome in primo piano nel panorama musicale europeo.

read more

Il suo brano “Amar Pelos Dois”, scritto da sua sorella Luísa  e conosciuto e suonato in tutto il mondo. Dopo un serio problema di salute che lo ha tenuto lontano dai concerti per molti mesi, il cantante è tornato sul palco alla finale dell’Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona, in un duetto con il suo idolo, Caetano Veloso e, nel 2019 ha pubblicato il suo secondo album da solista Paris, Lisboa. Sobral ha una voce straordinaria, ha timbro e tecnica, appoggia le frasi della sinuosa lingua portoghese con la stessa sensibilità di un interprete jazz. Vederlo muoversi sul palco usando ogni gesto al solo scopo di accompagnare la canzone, con un atteggiamento del tutto anti pop, sa di spontaneità e sincerità.

1114-ROBERTO-FONSECA

Sabato 14 Novembre | h 21:00

Live streaming HD

ROBERTO FONSECA YESUN TRIO

Roberto Fonseca, il pianista cubano, ex Buena Vista Social Club, presenta il suo nono album “Yesun”. In questo progetto combina una moltitudine di stili

read more

– dal Jazz alla musica Classica, dal Rap al Funk fino a Reggaeton ed Elettronica – infrangendo qualsiasi convenzione. È un concerto in trio, con il percussionista Raúl Herrera e il bassista Yandy Martínez Rodriguez. “Yesun” è un gioco di parole che simboleggia l’acqua. L’acqua prelevata dal pozzo della tradizione afrocubana e restituita con un tocco moderno e lungimirante. Allo stesso modo in cui l’acqua,  portatrice di vita, muta la sua forma, così la musica di Fonseca fluisce dall’antico al moderno, intrecciando beat, spoken words, tastiere e la risonante voce di Roberto, presentando una Cuba senza confini.

1101-LUCA-AQUINO

Martedì 17 Novembre | h 21:00

Live streaming HD

LUCA AQUINO TRIO guest MANU KATCHÈ GONG IL SUONO DELL’ULTIMO ROUND

Luca Aquino trio Special Guest Manù Katchè con Visual di Mimmo Paladino  e testi di Giorgio Terruzzi, Il trombettista Luca Aquino, racconta in musica  le grandi storie della boxe:

read more

da Carnera a Muhammad Ali, passando per Sugar Ray Robinson, Nicolino Loche, Carlos Monzon, fino a Tyson. Servono tutte le note possibili del jazz per raccontare le imprese, le vittorie ma anche le grandi sconfitte di questi atleti entrati nel mito della boxe. La musica di Luca Aquino con i visual curati dal grande Mimmo Paladino, caposcuola della transavanguardia italiana e i testi di Giorgio Terruzzi, tra le penne più brillanti e note del giornalismo sportivo italiano riesce qui a mettere in luce anche l’uomo che si nasconde dietro il grande campione, con le sue fragilità, i suoi sogni e i fallimenti. Sei storie di pugili per sei fantastiche parabole di vita, dove vincere o perdere non ha molta importanza, quando la grande impresa è riuscire a salire su quel ring.

1102-SALUMADIANA

Giovedì 19 Novembre | h 21:00

Live Streaming HD

MINO CINELU e NILS PETTER MOLVÆR – SULAMADIANA

Il titolo dell’album prende il nome da Sula, l’isola al largo della costa occidentale della Norvegia, da cui proviene Molvær, e Madiana, sinonimo di Martinica, da cui proviene il padre di Cinelu.

read more

L’album rende omaggio a Manu Dibango, Tony Allen e Jimmy Cobb.

Cinelu ha guadagnato fama internazionale negli album di Miles Davis come “We Want Miles” o “Amandla”. Ha lavorato con i Weather Report, Herbie Hancock, Pat Metheny, Sting, Santana, Lou Reed e Laurie Anderson. Nils Petter Molvær è una delle figure più importanti del jazz europeo. Il suo viaggio nelle aree inesplorate della musica abbraccia quasi una dozzina di dischi, sui quali ha esplorato varie combinazioni tra sonorità acustiche ed elettroniche. Entrambi sono maestri nella visualizzazione del suono, e nel cambiare il visibile in udibile. La loro casa musicale è l’intero pianeta, ma mentre il suono rauco e nuvoloso della tromba di Molvær evoca il freddo boreale, Cinelu è il fuoco ritmico dell’America Latina e dell’Africa. Su “SulaMadiana”, hanno finalmente trovato il loro spazio comune.

1120-YILIAN-CANIZARES

Venerdì 20 Novembre | h 21:00

Live Streaming HD

YILIAN CAÑIZARES RESILIENCE TRIO

feat: CHILDO TOMAS & INOR SOTOLONGO

Yilian Cañizares è una delle violiniste, cantanti e compositrici contemporanee più interessanti. Non tradendo mai le sue origini, miscela sapientemente ritmi jazz, classici ed afro-cubani con

read more

la sua voce ultraterrena. Che sia sul palco o in studio di registrazione, ci sono pochi artisti talentuosi come Yilian, nata a l’Avana, stabilitasi in Svizzera, con un gran rispetto per il passato, una sensibilità volta al futuro ed un sorriso sempre presente. Il 15 Novembre 2019 è uscito il nuovo album intitolato “Erzulie”, su etichetta Planeta Y, fondata dalla stessa Yilian Cañizares, dedicato alla divinità femminile haitiana dell’Amore e della Libertà. Da sempre attenta alle tematiche dei diritti civili e femminili,“Erzulie” è anche il suo tributo a tutte le donne che vivono in questo momento storico decisamente complicato.

“Essere donna oggi in questa società è una grande sfida. Ritengo che sia mio dovere come donna, come Artista e come essere umano essere impegnata nella difesa dei diritti femminili e civili in tutto il mondo: uguale retribuzione, stesse agevolazioni per accedere alla scolarizzazione, lotta contro le violenze di ogni genere, maggior presenza delle donne nelle posizioni di potere ma soprattutto  rispetto per la nostra indipendenza e integrità morale”.

L’OFFERTA DI 15€ PER TUTTI I CONCERTI È SOLD OUT

RJF-Footer-home-2020-4
Direttore artistico: Mario Ciampà
Ufficio stampa: GDG press – Alessandro Gambino – alessandro@gdgpress.com