DOMENICA 26 NOVEMBRE
PONTE DELLA MUSICA
dalle 10:30 alle 12:30 – Piazza Gentile da Fabriano
STICKY BONES

Cecilia Panichelli, Voce, kazoo, washboard
Davide Annecchiarico, Pianoforte
Floriano Andolfo, Chitarra, banjo
Maurizio Capuano, Contrabbasso, tuba
Francesco Marsigliese, Cornetta

Early Jazz, Classic Blues, American Roots, Hokum Songs, Barrelhouse,Stomps, Stride, Boogie Woogie, Vaudeville. Sono tutti stili a cui gli Sticky Bones si ispirano e che ne caratterizzano il sound. Un suono sporco, ruvido, lo stesso che si poteva sentire a tarda notte fuori nelle Barrelhouse, nei bordelli, nei juke joint o negli spettacoli di vaudeville durante gli anni venti e trenta.
Il gruppo si propone di portare il pubblico a ritroso nel tempo e di ridare quella dimensione low-fi al jazz, riportando l’orecchio del pubblico alle origini, spesso ignorate. Look, sound e repertorio fanno degli Sticky Bones una perfetta fotografia, rigorosamente in bianco e nero, di quanto si poteva vedere e sentire in quell’America di inizio secolo, scossa da quel terremoto che negli anni a venire si sarebbe chiamato Jazz. Dopo quattro anni di partecipazione come artisti di strada durante la manifestazione Umbria Jazz, dalla scorsa edizione estiva sono stati invitati a rappresenta-re ufficialmente la parte “traditional” del Festival.
Stricky bones
RADICAL GIPSY
Daniele Gai, chitarra ritmica e voce
Gabriele Giovannini, chitarra solista
Giulio Ciani, contrabbasso

I Radical Gipsy sono un trio jazz manouche (due chitarre,voce e contrabbasso) che nasce a Roma nel 2012, con un preciso orientamento verso le sonorità del gipsy jazz inaugurato da Django Reinhardt.
Il loro repertorio propone una panoramica esaustiva del genere: dai classici di Django fino ai brani dei contemporanei passando per la chanson francese e gli evergreen della Swing Era. La chiave distintiva del progetto è la cura degli arrangiamenti e la varietà dei colori e delle sfumature proposti. Il loro percorso si è sviluppato tra i jazz club e i festival, conimportanti collaborazioni tra cui spiccano quella con il fisarmonicista francese Ludovic Beier, il violinista Florin Niculescu e il clarinettista italiano Emanuele Urso. Tra i festival cui hanno partecipato, meritano di essere menzionati la XXVI edizione del Time in Jazz festival di Paolo Fresu e la 40esima edizione del Roma Jazz Festival. Nel 2014 esce il loro disco d’esordio “Spaghetti alla Gitana” pubblicato dall’etichetta Limited Music Trade.
18768622_1476640995730983_4813322153933004417_o